Pavimenti in resina ad uso industriale: il massetto in resina epossidica.

Una scelta di sicuro successo.

Una scelta di sicuro successo.

Il massetto in resina epossidica ricopre sicuramente un ruolo di spicco nel settore dei pavimenti industriali ad alta resistenza.
Elevate resistenze meccaniche, alla compressione all’urto ed alla punzonatura, buone resistenze alle aggressioni chimiche. Queste sono le caratteristiche peculiari di un massetto epossidico ad alta resistenza.
Ma cosa è un massetto in resina epossidica?
In breve, un massetto epossidico viene realizzato mediante stesura di una miscela di resina e quarzo in consistenza “terra umida”. L’impasto viene lisciato, compattato e rivestito con successivi strati di finitura in resina epossidica colorata.
Lo spessore finale è di circa 8-12 millimetri.
Il massetto epossidico è la scelta ideale per il rivestimento di:
Nuove pavimentazioni soggette ad uso gravoso
Ripristino di vecchi pavimenti industriali in fase avanzata di degrado.
Pavimenti di industrie meccaniche, logistiche, magazzini intensivi, etc.
Pavimenti di corsie ad alto traffico AGV in logistiche.
Pavimenti industria alimentare, lavorazione carni e bevande.

Alcuni dati tecnici:
Durezza shore (secondo din 53505): 80
Resistenza a compressione (astm d695): ≥ 75 N/mm² (ovvero circa il triplo di un normale calcestruzzo!)
Carico massimo a flessione: 15 N/mm²
Temperatura di applicazione: da +10° a +30° C
Tempistica di messa in opera: da 5 a 10 gg, in funzione delle dimensioni.
Pedonabilità: 24-36 ore dal termine delle operazioni di posa.
Indurimento completo: 7 giorni a 23° C.
La posa richiede personale specializzato e macchinari per una accurata preparazione del sottofondo, mediante pallinatura o scarificatura.
 

Ulteriori informazioni su http://www.atef-italia.com/pavimenti/massetto-epossidico.html

Condividi l'articolo su

Richiedi informazioni